NUOVA SABATINI. RIFINANZIAMENTO E NOVITA’ 2020

NUOVA SABATINI. RIFINANZIAMENTO E NOVITA’ 2020

NUOVA SABATINI

La Legge di Bilancio 2020 ha previsto il rifinanziamento dell’agevolazione per 540.000.000,00 €, di cui 105.000.000,00 € destinati per l’anno 2020.

La Nuova Sabatini prevede, per l’acquisto di nuovi macchinari, impianti e attrezzature, la concessione alle MPMI di un finanziamento bancario o leasing finanziario a cui si aggiunge un contributo statale del 2,75% annuo sugli investimenti ordinari e del 3,575% annuo nel caso in cui l’investimento effettuato riguardi beni collegati al piano Industria 4.0, ovvero del 100% (tasso del 5,5%) nel caso in cui i suddetti investimenti siano effettuati in una delle Regioni del Sud. La maggiorazione del 30% è prevista anche per gli investimenti produttivi eco-sostenibili.

Durata del finanziamento: non superiore a 5 anni

Importo del finanziamento: minimo 20.000,00 € – massimo 4.000.000,00 €

Presentazione delle domande: sportello aperto fino ad esaurimento risorse finanziarie

Attenzione: Le agevolazioni concesse dalla Sabatini possono essere cumulate con altre agevolazioni pubbliche concesse per le medesime spese a condizione che tale cumulo non comporti il superamento delle intensità massime previste dal regolamento comunitario di riferimento.

[ Per maggiori informazioni vai alla sezione bandi ]

 

NOVITA’ A SEGUITO DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

In considerazione dei gravi danni che l’emergenza sanitaria derivante dalla diffusione dell’epidemia da COVID-19 sta provocando all’economia delle imprese, il MISE è intervenuto con due circolari in favore dei soggetti beneficiari dell’agevolazione c.d. “Nuova Sabatini”, finalizzata a sostenere l’acquisto di beni strumentali.

  • la Circolare 28 aprile 2020, n. 126262, con cui sono indicate le tipologie di sospensione temporanea delle attività relative al bando Macchinari Innovativi, di cui al decreto ministeriale 9 marzo 2018. In particolare, nei casi in cui l’attuale situazione abbia comportato una chiusura e/o un rallentamento delle attività, nel periodo compreso tra il 23 febbraio e il 15 maggio 2020, è facoltà del soggetto beneficiario richiedere al MISE una sospensione delle attività di realizzazione del programma di investimento ammesso. Sono, tuttavia, fatte salve le spese sostenute nel periodo di sospensione;
  • la Circolare 29 aprile 2020, n. 127757, con cui è riconosciuta alle imprese beneficiarie dell’agevolazione la possibilità di avvalersi di una proroga di 6 mesi del termine per la realizzazione degli investimenti e per la trasmissione al Ministero della connessa documentazione. In particolare, tale proroga è riconosciuta relativamente alle operazioni agevolate per le quali il periodo di 12 mesi per la realizzazione dell’investimento, decorrente dalla data di stipula del contratto di finanziamento, include almeno un giorno del periodo di sospensione compreso tra il 23 febbraio 2020 e il 15 maggio 2020. Per i soggetti che si trovano in dette condizioni, la proroga di 6 mesi del termine per la realizzazione dell’investimento e la presentazione al Ministero dei Modd. DUI e RU è concessa d’ufficio.