CREDITO D’IMPOSTA INDUSTRIA 4.0 || NOVITA’ LEGGE DI BILANCIO 2021

CREDITO D’IMPOSTA INDUSTRIA 4.0 || NOVITA’ LEGGE DI BILANCIO 2021

CREDITO D’IMPOSTA INDUSTRIA 4.0

Novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2021


 

La Legge di Bilancio 2020 ha ridefinito la disciplina degli incentivi fiscali previsti dal Piano nazionale Industria 4.0 (ora Transizione 4.0). In sostituzione del cosiddetto iper e super ammortamento, la legge introduce dal 2020 un credito d’imposta per gli investimenti in:

  • beni strumentali nuovi MATERIALI
  • beni strumentali nuovi IMMATERIALI (SOFTWARE)
  • beni diversi.

La misura è stata prorogata per il biennio 2021-2022 grazie alla Legge di Bilancio 2021. La decorrenza delle misure è stata anticipata al 16 novembre 2020. Gli investimenti potranno essere effettuati entro il 31 dicembre 2022, ovvero entro il 30 giugno 2023 a condizione che entro la data del 31 dicembre 2022 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20% del costo di acquisizione.

Il credito d’imposta è recuperabile esclusivamente in compensazione con il modello F24. L’aliquota applicabile e il numero di quote annuali per il recupero del credito variano in base alla tipologia di investimento e dell’anno di riferimento. Puoi recuperare fino al 50% dell’investimento!

 

Clicca qui per SCARICARE LA SCHEDA SINTETICA che abbiamo preparato per te.

[ Passa alla sezione bandi ]