CREDITO D’IMPOSTA INDUSTRIA 4.0, NOVITA’ 2020

CREDITO D’IMPOSTA INDUSTRIA 4.0, NOVITA’ 2020

CREDITO D’IMPOSTA INDUSTRIA 4.0 2020

Novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2020

 

Questa agevolazione si rivolge a tutti i soggetti titolari di reddito d’impresa, con sede fiscale in Italia, incluse le stabili organizzazioni di imprese residenti all’estero, indipendentemente dalla forma giuridica, dalla dimensione aziendale e dal settore economico in cui operano.

Si accede automaticamente, attraverso l’acquisto di beni strumentali materiali o immateriali individuati dalla normativa di riferimento che abbiano determinati requisiti (Allegato A e B, Legge 232/16).

In base alla tipologia di beni, sarà riconosciuto un credito d’imposta nelle seguenti misure

Per beni materiali strumentali nuovi:

  • credito d’imposta pari al 40% per gli investimenti fino a 2,5 milioni di euro;
  • credito d’imposta pari al 20% per gli investimenti oltre 2,5 milioni di euro e fino a 10 milioni di euro;

Per beni immateriali strumentali nuovi (software):

  • credito d’imposta pari al 15% per gli investimenti fino a 700 mila euro;

Per beni diversi:

  • credito d’imposta pari al 6% per gli investimenti fino a 2 milioni di euro

Il diritto al beneficio fiscale matura se la consegna dei beni materiali viene effettuata entro il 31/12/2020 ovvero entro il 30/06/2021. In quest’ultimo caso l’ordine d’acquisto dei beni e la relativa conferma d’ordine del fornitore, unitamente al pagamento di almeno il 20% di anticipo debbono essere effettuati entro il 31 dicembre 2020.

Il Ministero dello sviluppo economico provvederà ad emettere il modello, il contenuto, le modalità e i termini di invio della comunicazione.

 

[ Per maggiori informazioni vai all’apposita sezione ]